Revisione carburatore – Parte III – sostituzione dello spillo conico

 

Nel precedente articolo avevo estratto il carburatore dalla sua sede e mi apprestavo a sostituire lo spillo conico.

Ho messo il carburatore in una bacinella per non disperdere la benzina, e con un giravite a taglio ho svitato le due viti evidenziate in figura cosa che mi ha successivamente permesso di accedere al galleggiante  e allo spillo conico ad esso vincolato.

Tolte quelle due viti finalmente inizio a capire il funzionamento di quei meccanismi responsabili della perdita e della tanto odiata goccia a terra.

Quel liquido verde che si vede in quella vaschetta è benzina,  la stessa benzina da cui ha avuto origine il trafilamento che mi ha portato alla revisione del carburatore. L’altro pezzo invece è costituito dal galleggiante, dallo spillo conico e dal filtro benzina.

Ho passato diversi minuti a osservare il carburatore così aperto,  ho giocherellato col galleggiante che spinge lo spillo conico e ho capito che la benzina che arriva dal serbatoio tende sempre a riempire la vaschetta nel carburatore passando per il fitro; ho capito anche che se non fosse per lo spillo conico chiuso dal galleggiante, la benzina continuerebbe a scendere nella vaschetta fino a traboccare. Ne consegue quindi che una scarsa tenuta dello spillo conico fa lentamente gocciolare la benzina via dal carburatore che si farà strada giù per il carter fino a cadere a terra. Mi è sembrata la versione miniaturizzata dello sciacquone del bagno, un tantino più complessa.

Svitando la vite centrale ho avuto accesso al filtro della benzina che ho tolto facendo leva con un piccolo giravite, l’ho pulito soffiandoci sopra. C’erano delle piccole impurità, chissà da dove arrivavano…. e menomale che non sono finite in camera di combustione.

 

Per sostituire lo spillo conico, così come per cambiare la guarnizione, ho dovuto togliere il galleggiante dalla sua sede spingendo con la punta di un piccolo cacciavite da orologio il cilindretto sul quale ruota.

Il galleggiante una volta libero si è portato dietro anche lo spillo conico.

E’ stato facilissimo togliere lo spillo conico dalla sua sede, era semplicemente incastrato in una guida obbligata:

Prima di inserire il nuovo spillo conico, ho sostituito la guarnizione avendo cura di bagnare quella nuova con dell’olio motore (l’ho fatto per tutte le guarnizioni di questo genere), questo perchè  le fibre di cui è costituita la guarnizione, impregnate di olio si dilatano favorendo la loro funzione e inoltre la guarnizione bagnata non scivola via mentre si riavvitano le parti:

Ho messo la nuova guarnizione e il nuovo spillo conico

Da questo punto in poi ho proceduto a ritroso rimontando il tutto e ho sostituito tutte le guarnizioni che man mano ho trovato.

Mi sono state utilissime tutte le foto che ho scattato con la fotocamera durante le fasi di smontaggio poichè più volte ho avuto dei dubbi sul posizionamento di diversi pezzi, viti e rondelle; le foto mi hanno mostrato com’era montato ogni pezzo in origine e per la prima volta non mi è avanzato nessun bullone!

La revisione del carburatore è finita e durante tale operazione sono stati diversi gli intoppi di percorso. Ve li scriverò nel prossimo articolo….

…..to be continued

13 commenti »

  1. avatar
    Alex (PD) ha scritto:
    giugno 13th, 2009 at 12:33
    comment-top

    Mille grazie al mio omonimo Alex… stesso problema successo dopo l’ultimo inverno… la Vespa resta in moto solo so asciugo la candela prima dell’accensione… e goccia per terra. Orri revisione completa carburatore!

      (Quote)

    comment-bottom
  2. avatar
    Filiberto ha scritto:
    luglio 29th, 2009 at 17:59
    comment-top

    Ma sei un genioooooooooooooo
    bravo bravo bravoooooooooooo

      (Quote)

    comment-bottom
  3. avatar comment-top

    Una guida PERFETTA.

    Utile. Chiara. Meravigliosa.

    TVB

      (Quote)

    comment-bottom
  4. avatar
    fabrizio ha scritto:
    gennaio 26th, 2010 at 03:13
    comment-top

    come prima cosa, complimenti per la guida.
    ho una domanda da farvi, ultimamente la mia vespa p200e mi ha lasciato in mezzo ad una strada per ben 2 volte ed è ripartita per 6 gg senza alcun problema solo se cambiavo la candela. da premettere che la candela che levo risulta nonostante appena comprata molto sporca come se ammassata(nera).
    Mi sono posto il problema della carburazione, puo essere il problema dello spillo conico o della leva dell’aria o benzina che resta magari leggermente aperta a motore fermo?
    grazie a tutti

      (Quote)

    comment-bottom
  5. avatar comment-top

    fabrizio: come prima cosa, complimenti per la guida.
    ho una domanda da farvi, ultimamente la mia vespa p200e mi ha lasciato in mezzo ad una strada per ben 2 volte ed è ripartita per 6 gg senza alcun problema solo se cambiavo la candela. da premettere che la candela che levo risulta nonostante appena comprata molto sporca come se ammassata(nera).
    Mi sono posto il problema della carburazione, puo essere il problema dello spillo conico o della leva dell’aria o benzina che resta magari leggermente aperta a motore fermo?
    grazie a tutti  

    Non è da escludere che possa essere lo spillo conico che non faccia più una buona tenuta e quindi la troppa benzina che arriva in camera di combustione ammasssi la candela.
    E’ facile comunque capire se lo starter (l’aria) torna in posizione spingendo il pomello: apri la scatola del carburatore e verifica agendo sul pomello.
    Nel dubbio fai una revisione completa al carburatore, lasciandolo per una notte immerso in una soluzione nitro, soffia i getti e il filtro aria con un compressore, cambia tutte le guarnizioni compresa quella che va tra scatola e carburatore. Nei negozi di autoricambi vendono dell’ottima carta per guarnizioni (guamo) di diverso spessore…. fa miracoli! Sostituisci, già che ci sei, lo spillo conico e pulisci con la capocchia di un fiammifero la zona del coperchietto dove lo spillo ha corsa.
    Nella stragrande maggioranza dei casi, il carburatore torna efficiente.

      (Quote)

    comment-bottom
  6. avatar
    Penosa ha scritto:
    febbraio 25th, 2011 at 17:06
    comment-top

    Queta “guida” è penosa, fa skifo.

      (Quote)

    comment-bottom
  7. avatar comment-top

    Queta “guida” è penosa, fa skifo.  

    Beh, grazie comunque per averla letta.
    Se non ti è stata utile per la revisione al carburatore, spero che possa servirti da spunto per una revisione alla grammatica italiana.

      (Quote)

    comment-bottom
  8. avatar
    danilo ha scritto:
    aprile 12th, 2011 at 07:50
    comment-top

    ciao capo, grazie per la guida oggi proverò a sostituire lo spillo conico perchè la mia vespa px 125 non va più o meglio resta accesa per un pò poi appena do gas muore.
    Sarà un problema di carburazione? boh

      (Quote)

    comment-bottom
  9. avatar
    ugo ha scritto:
    giugno 27th, 2011 at 12:27
    comment-top

    ciao, nel rimontare i; carburatore mi e’ avanzata una guarnizione piccola ma spessa in gomma.La vespa va bene ma mi rode non sapere dove va questa guarnizione. Potresti aiutarmi?
    grazie
    Buona giornata
    Ugo

      (Quote)

    comment-bottom
  10. avatar comment-top

    ciao, nel rimontare i; carburatore mi e’ avanzata una guarnizione piccola ma spessa in gomma.La vespa va bene ma mi rode non sapere dove va questa guarnizione. Potresti aiutarmi?
    grazie
    Buona giornata
    Ugo  

    Ciao Ugo, generalmente avanza la guarnizione che va sotto al coperchietto della vaschetta del carburatore, poichè dal kit dell’orto ne escono due, una in carta l’altra in gomma. E’ consigliabile mettere quella in gomma in quanto ha una tenuta migliore, ma se non riscontri perdite o trafilaggi non starei a preoccuparmene.
    Conserva comunque quella in gomma, se dovessi averne bisogno, sai già dove intervenire.

      (Quote)

    comment-bottom
  11. avatar
    ugo ha scritto:
    giugno 27th, 2011 at 14:53
    comment-top

    Ciao!!!grazie mille per la sollecita risposta…in effetti nel kit c’erano due guarnizioni in gomma…una molto piccola che si infila nella asticella azionata dal cavetto dell’acceleratore l’altra un po piu’ grande(sembra una rondella solo molto spessa). scusa se ti rompo ancora ma potresti spiegarmi cosa intendi per “sotto al coperchietto della vaschetta” in effetti non so cosa e’ la vaschetta. Ti allego questo link che mi e’ stao molto utile http://www.vespeantiche.com/manuali%20vespa%20pdf/001%20manuale%20Carburatore-Vespa%20PX%20e%20COSA%20%20ita.pdf Grazie ancora….

      (Quote)

    comment-bottom
  12. avatar
    luigi ha scritto:
    ottobre 30th, 2011 at 22:37
    comment-top

    Bellissima guida. ho una vespa 50 special del 1976 ferma da anni, il carburatore si può togliere dall’alto,senza tagliare il cavo dell’acceleratore? Purtroppo non ho esperienza ma vorrei fare una manutenzione di massima prima di portarla dal meccanico per la revisione. Ciao

      (Quote)

    comment-bottom
  13. avatar
    giovanni ha scritto:
    luglio 20th, 2012 at 17:19
    comment-top

    compl x la spiegazione mi e’ stato molto utile

      (Quote)

    comment-bottom

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

*